iscriviti alla newsletter

Fondata da Bruno Garavelli e Pietro Pozzi, dopo 10 anni di ricerca e sviluppo, Xnext ha lanciato sul mercato del food-tech XSpectra che – combinando tre livelli di innovazione tecnologica come la fotonica, la microelettronica nucleare e l’intelligenza artificiale – è oggi il sistema di ispezione real time più innovativo e avanzato al mondo, in grado di individuare contaminanti oggi non altrimenti rilevabili, in particolare corpi estranei a bassa densità come plastica, ossa non calcificate, insetti, legno, mozziconi di sigaretta, fango, sassi, vetri e metalli.

“Fino a due anni fa la nostra tecnologia era soltanto un prototipo, mentre oggi è una macchina completamente automatizzata che sta già ricevendo un’ottima risposta da parte del mercato, con richieste di installazione che arrivano da tutto il mondo, in particolare da Francia, dove abbiamo aperto una sede, Stati Uniti, Asia e Medio Oriente. A dicembre 2021, a poco più di un anno dall’avvio della commercializzazione, sono già 16 le installazioni di XSpectra in impianti industriali effettuate da Xnext e per il 2022 abbiamo già acquisito ordini per altri 30 sistemi”, commenta Bruno Garavelli, CEO e Co-Founder di Xnext.

Hardware e software all’avanguardia

Ogni sistema di ispezione è altamente personalizzabile per soddisfare le esigenze di ogni tipologia di prodotto. In particolare, lato hardware, la macchina è progettata secondo le specifiche della linea di produzione di applicazione (larghezza del nastro, velocità etc.) ed è applicabile sia all’ispezione del prodotto sfuso che confezionato. I sistemi sono modulari, possono quindi essere integrati con altre tecnologie come sistemi di controllo del peso e moduli d’ispezione nel visibile/infrarosso, per offrire un’unica soluzione per un’ispezione in linea combinata sia della superficie interna che esterna di ogni prodotto.

XSpectra è inoltre dotata di XInspector, un avanzato software basato su reti neurali (Deep Learning), che viene personalizzato per ogni specifico comparto alimentare e può essere aggiornato, una volta che la macchina è installata sulla linea, per ispezionare nuove combinazioni di prodotto/contaminante. “Proprio per valorizzare al meglio la possibilità di personalizzazione, abbiamo realizzato, presso la nostra sede di Milano, un demo center in cui addestriamo le macchine prima di consegnarle ai committenti”, sottolinea Bruno Garavelli.

Una volta in funzione, XSpectra è in grado di analizzare in pochi millisecondi ogni prodotto direttamente sulla linea di produzione, decretandone la conformità o meno agli standard di qualità richiesti. Adottando questo sistema di ispezione multispettrale, le aziende possono così effettuare un controllo di produzione in termini di qualità e sicurezza con livelli di efficienza e affidabilità senza precedenti e di conseguenza ridurre gli sprechi abbattendo/minimizzando il rischio di ritiro di lotti dal mercato.

 

Pin It