Grande successo per la prima edizione di LattePiù, il convegno digitale di scienza e tecnologia lattiero casearia. Sono stati 460 gli iscritti alle tre giornate, che hanno visto la partecipazione di 58 relatori. Acceso il dibattito tra gli esperti che hanno partecipato alle quattro tavole rotonde, in cui sono stati affrontati temi molto attuali, come il benessere animale, le opportunità e minacce per tutta la filiera in questo particolare momento storico e il problema dei formaggi similari. Nelle restanti otto sessioni abbiamo parlato di transizione economica, digitale ed ecologica. Temi molto interessanti per i nostri partecipanti, che si sono collegati oltre 3000 volte.

Oltre 380 iscritti al webinar “La Catena del Freddo e la Sicurezza alimentare”, tenutosi il 5 aprile. Vittorio Zambrini, Tecnologo Alimentare, Prof. Università Cattolica e Luca Laudi, Product Specialist di Testo hanno risposto a domande fondamentali: in che modo garantire il corretto mantenimento della catena del freddo? Perché è importante e va rispettata? Cosa dice la normativa di riferimento? Quali sono i parametri da monitorare e quali sono gli strumenti a disposizione dell’OSA?

Il mantenimento della catena del freddo è uno dei principi e dei requisiti fondamentali della legislazione dell’UE in materia d’igiene alimentare. Materie prime, ingredienti, prodotti intermedi e prodotti finiti in grado di sostenere la crescita di microrganismi patogeni non devono essere conservati a temperature che potrebbero comportare un rischio per la salute umana. Ogni punto di discontinuità può avere conseguenze può o meno gravi sulla shelf life del prodotto e sulla sicurezza al consumo.

Ti sei perso l'evento e vuoi rivederlo? Clicca QUI!

Vuoi essere aggionato sui nostri prossimi eventi? Iscriviti alla newsletter di AlimentiNews!

Proseguono gli appuntamenti con i nostri webinar! 

“Catena del Freddo e Sicurezza alimentare” è il tema del webinar in programma il 5 aprile organizzato da Produzione&Igiene Alimenti e Scienza e Tecnica Lattiero-Casearia, con il supporto di Testo. 

 
Una delle sfide più grandi dell’industria alimentare è quello di limitare ed impedire le alterazioni microbiche.  Gli alimenti e in particolare i prodotti freschi sono un terreno perfetto per la crescita di microrganismi. Come è possibile limitare tale fenomeno? Nel corso del webinar tenuto lo scorso 17 novembre, che ha visto l'azienda SACCO SYSTEM come partner e oltre 200 iscritti all'evento, i relatori hanno condotto i partecipanti alla scoperta delle principali alterazioni che riguadano i prodotti alimentari e dei possibili mezzi per il loro contenimento.
Di seguito i dettagli degli interventi:
  • Alterazioni microbiche che possono influenzare le produzioni alimentari | Giorgio Giraffa - Dirigente di Ricerca, CREA-ZA di Lodi
  • Attività di alcune colture alimentari di protezione, dei meccanismi di azione e dell’aspetto regolatorio | Fabio Dal Bello, Direttore Scientifico Sacco System
  • Colture di protezione sul mercato. Effetti e case study su problemi e soluzioni riscontrate nei caseifici | Mara Bernasconi, Direttore Vendite Italia, Business Unit Dairy, Sacco System

Hai perso la diretta e vuoi vedere la registrazione? Clicca qui

Proseguono gli appuntamenti con i nostri webinar! 
"Fermenti con effetto di protezione sul mercato: soluzioni naturali per valorizzare i tuoi prodotti caseari" è il tema del webinar in programma il 17 novembre, organizzato da Produzione&Igiene Alimenti e Scienza e Tecnica Lattiero-Casearia, con il supporto  di Sacco System. 

Oltre 250 iscritti al webinar dal titolo “Nuove frontiere nel controllo di qualità: Gas Cromatografia a mobilità ionica”, tenutosi lo scorso 14 ottobre. Cesare Rossini di Lab Service Analytica e i relatori Marco Arlorio - Università del Piemonte Orientale, Fernando Gottardi - COOP Italia, Andrea Giomo - EURANET hanno condotto i partecipanti attraverso un ricco viaggio parlando di: Analisi targeted e non-targeted mediante GC-IMS: applicazioni nel settore alimentare e nutraceutico; Analisi non-targeted all’interno del Lab. Coop: l’idea di partenza, l’evoluzione e lo stato attuale; Tecniche di Machine learning applicate alla GC-IMS: caso studio olio extravergine di Oliva. Ti sei perso l'evento e vuoi rivederlo? Clicca QUI!

Vuoi essere aggionato sui nostri prossimi eventi? Iscriviti alla newsletter di AlimentiNews!