I consumatori sono favorevoli a una transizione eco friendly, ma la maggior parte di essi non è disposta a spendere di più per un prodotto sostenibile.

Gli sprechi alimentari sono spesso determinati dall'impossibilità, per varie ragioni, di utilizzare tutto il contenuto della confezione entro un tempo utile: questo lasso di tempo, che è generalmente nell’ordine di pochi giorni, coincide con la shelf life secondaria (SLS). 

La nanocellulosa (NC) è un materiale di origine naturale, biodegradabile e non tossico, le cui proprietà di barriera ai gas, di resistenza termica e meccanica sono competitive rispetto a quelle delle materie plastiche sintetiche e in molti casi nettamente superiori.

Senza dubbio la rintracciabilità applicata alla ristorazione commerciale è un tema di cui gli addetti ai lavori hanno ampiamente discusso negli anni. Tuttavia, ai consulenti del settore capita ancora oggi di ricevere richieste da parte di clienti che nutrono delle perplessità sulla corretta applicazione di quanto prevede la norma.

Ilip, azienda del Gruppo ILPA, è stata partner del progetto Ricircola, fornendo vaschette in rPET post-consumo per le carni fresche avicole in MAP e clamshell in rPET post-consumo per il confezionamento di uva.

Il settore chiude il primo semestre del 2021 con un +21% rispetto allo stesso periodo del 2020. Quasi pareggiato il fatturato del 2021.

Il progetto Ricircola - Plastic Waste Free ha rivisto le attuali modalità di gestione del packaging plastico per alimenti, responsabilizzando tutti gli attori coinvolti nella filiera, incluso il consumatore.