iscriviti alla newsletter

Nei prossimi mesi le tecnologie alimentari giocheranno un ruolo chiave nel settore, anche per rispondere a esigenze di mercato come sostenibilità, meno sprechi, più alternative plant-based: vediamo i principali trend del food tech per il 2022.

Un'analisi di Inside Marketing - riportata da Ansa - evidenzia che solo nel terzo trimestre del 2021, su scala globale, sono stati spesi oltre 10 miliardi di dollari in tecnologie alimentari, fino a raggiungere un investimento annuo superiore dell'85% a quello dell'anno precedente.
L'anno appena iniziato, secondo l'osservatorio Inside Marketing, sarà innanzitutto quello del successo su larga scala della cosiddetta fake meat, la carne senza carne. Per gli operatori tuttavia, come riportato da Food Technology Magazine, il mercato è sempre più frammentato da esigenze alimentari legate a questioni di salute o a scelte etico-ideologiche. Ad esempio per chi mangia la carne il nuovo must è il "reducitarianesimo" che impone di mangiare meno carne, ma di qualità e selezionata, fanno sapere da Whole Foods Market che individua, tra i dieci top trend, le bevande senza alcol e gli infusi e salse di ibisco. Mentre l'ingrediente da scoprire è la moringa, una pianta-superfood coltivata nella fascia equatoriale e tropicale.
Nel rendere più smart la produzione agroalimentare un ruolo chiave lo avranno sensori, dati e tool di analisi dei dati, modelli predittivi realizzati grazie a machine learning e intelligenza artificiale nonché la blockchain. Molte delle tecnologie digitali saranno utilizzate per lo sudio e la progettazione di soluzioni di confezionamento in grado di prolungare la shelf life degli alimenti. (Ansa)
Pin It