IPM23 Banner 800 90

Questo studio mira a confrontare l’impatto ambientale di tre sistemi di confezionamento alimentare (Overwrap: OW, High Oxygen Modified Atmosphere Packaging: MAP e Vacuum Skin: VS) attualmente utilizzati nel mercato della carne bovina, compreso il potenziale effetto di spreco che deriva da una durata di conservazione più breve.

È stato utilizzato il metodo di valutazione del ciclo di vita ed è stato applicato un approccio “dalla culla alla tomba” sia per il confezionamento che per le catene della carne. L’unità funzionale è stata definita come un’unità di confezionamento contenente 500 g di carne bovina affettata. Considerando solo il ciclo di vita dell’imballaggio, il sistema OW presenta le migliori prestazioni ambientali nella maggior parte delle categorie di impatto ambientale, mentre considerando i potenziali effetti di spreco alimentare, i risultati hanno mostrato che il sistema di imballaggio con la più lunga shelf life (VS) rappresenta la miglior soluzione. I futuri approcci di progettazione ecocompatibile per le soluzioni di imballaggio per i prodotti alimentari dovrebbero considerare la capacità di ridurre i potenziali sprechi alimentari, come diretta conseguenza del miglioramento della durata di conservazione.

DOI: 10.1016/j.fpsl.2022.100943
Oltre l’eco-design degli imballaggi di carne bovina pronti per l’uso: il rapporto tra spreco alimentare e shelf life come elemento chiave nella valutazione del ciclo di vita
Beyond the eco-design of case-ready beef packaging: The relationship between food waste and shelf-life as a key element in life cycle assessment. Food Packaging and Shelf Life, Volume 34, dicembre 2022

A. Casson, V. Giovenzana, V. Frigerio, M. Zambelli, R. Beghi, A. Pampuri, A. Tugnolo, A. Merlini, L. Colombo, S. Limbo, R. Guidetti

Pin It