BANNER ALIMENTI più 728 X 180 px

Forte spinta del fatturato alimentare a ottobre. La variazione tendenziale rispetto allo stesso mese dell’anno precedente è pari al +12,1%, la più alta nel corso dell’anno. A settembre il tendenziale era stato pari al +9,0%. Il confronto sui primi 10 mesi 2021/20 genera così un +6,9%, che supera il +6,3% di gennaio-settembre e si pone in cima ai progressivi 2021.

 Per “ripulire” il confronto dall’effetto rimbalzo, si ricorda che il fatturato alimentare aveva registrato cali del -1,3% nel confronto ottobre 2020/19 e del -0,3% in quello sui 10 mesi 2020/19. Il confronto tra la variazione tendenziale del fatturato di ottobre (+12,1%) e quella parallela della produ-zione di settore in termini quantitativi (+5,6%) esalta la forbice fra i due trend, portandola a 6,5 punti, con un ampio raddoppio dopo i 2,7 punti emersi nella forbice di settembre. Tale forbice supera il trend dei prezzi alla produzione del settore che, secondo il tendenziale Istat, avevano registrato a ottobre un +4,7%. Si aggiunge che, ove il passo del fatturato di settore sui 10 mesi venisse confermato a fine anno, ne usci-rebbe un valore del fatturato 2021 dell’industria alimentare attorno ai 153 miliardi, con un guada-gno di 10 miliardi rispetto al 143 miliardi del 2020 e di 8 rispetto ai 145 del 2019. Anche il grande aggregato industriale accelera ad ottobre, ma in misura assai più attenuata rispetto all’alimentare. Il passo ottobre 2021/20 del fatturato del totale industria sale infatti del +16,9%dopo il +15,2% del tendenziale di settembre, mentre sui 10 mesi il confronto del totale industria si assesta sul +23,5%, dopo il +24,3% dei 9 mesi. Si ricorda che, un anno, fa il fatturato del totale industria aveva registrato cali del -1,7% e del -12,8%, rispettivamente, nei tendenziali di ottobre 2020/19 e dei 10 mesi 2020/19.

Federalimentare

Pin It